Il prototipo di Mario + Rabbids: Kingdom Battle era in formato cartaceo e includeva dadi, statuine e un Dungeon Master

By Antonio Izzo, venerdì, 12 gennaio 2018 14:08 GMT

In un recente speciale pubblicato da Eurogamer, abbiamo scoperto alcuni interessanti retroscena sullo sviluppo di Mario + Rabbids: Kingdom Battle.

A quanto pare nelle prime fasi di sviluppo il team capitanato da Davide Soliani, vista l’assenza di un programmatore, creò un prototipo in formato cartaceo. Comprendeva dadi, statuine e richiedeva persino la partecipazione dei Dungeon Master. Un vero e proprio gioco da tavolo, insomma, che aiutò il team a stabilire le regole e ad affinare le meccaniche.

In un secondo momento si unì alla squadra un programmatore, che in circa tre settimane e mezza creò il codice e contribuì alla realizzazione di una demo, giusto in tempo per il meeting con Nintendo. Shigeru Miyamoto rimase fortemente impressionato, e il resto è ormai storia nota. Se volete saperne di più, vi consigliamo di dare un’occhiata al filmato sottostante.

Mario + Rabbids: Kingdom Battle è disponibile esclusivamente su Nintendo Switch. Il titolo si appresta a debuttare anche in Giappone, dove è già stato accolto con estremo entusiasmo dalla redazione di Famitsu.

Comments

Headlines

Mario + Rabbids Kingdom Battle

Nintendo Switch

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com