Il prototipo di Mario + Rabbids: Kingdom Battle era in formato cartaceo e includeva dadi, statuine e un Dungeon Master

By Antonio Izzo, venerdì, 12 gennaio 2018 14:08 GMT

In un recente speciale pubblicato da Eurogamer, abbiamo scoperto alcuni interessanti retroscena sullo sviluppo di Mario + Rabbids: Kingdom Battle.

A quanto pare nelle prime fasi di sviluppo il team capitanato da Davide Soliani, vista l’assenza di un programmatore, creò un prototipo in formato cartaceo. Comprendeva dadi, statuine e richiedeva persino la partecipazione dei Dungeon Master. Un vero e proprio gioco da tavolo, insomma, che aiutò il team a stabilire le regole e ad affinare le meccaniche.

In un secondo momento si unì alla squadra un programmatore, che in circa tre settimane e mezza creò il codice e contribuì alla realizzazione di una demo, giusto in tempo per il meeting con Nintendo. Shigeru Miyamoto rimase fortemente impressionato, e il resto è ormai storia nota. Se volete saperne di più, vi consigliamo di dare un’occhiata al filmato sottostante.

Mario + Rabbids: Kingdom Battle è disponibile esclusivamente su Nintendo Switch. Il titolo si appresta a debuttare anche in Giappone, dove è già stato accolto con estremo entusiasmo dalla redazione di Famitsu.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com