PlayerUnknown’s Battlegrounds: come arrivare sani e salvi alla fine del gioco, sopravvivere all’interno del campo mortale e trovare i migliori equipaggiamenti

By Claudia Marchetto, mercoledì, 6 dicembre 2017 16:38 GMT

Ora che PlayerUnknown’s Battlegrounds ha passato un po’ di tempo nell’Accesso Anticipato con una serie di miglioramenti e patch riguardanti la stabilità è lecito ritenere che chi stia leggendo questa guida abbia già giocato al titolo targato Bluehole.

Coloro i quali hanno speso un po’ di tempo a giocare a questo titolo, all’inizio avranno sicuramente avuto difficoltà ad apprendere le varie tecniche, soprattutto all’inizio della partita in cui bisogna calcolare il punto giusto in cui atterrare una volta lanciati dall’aereo.

PUBG è un gioco dinamico, perciò è necessario tenere il passo. La natura stessa del gioco fa sì che ogni partita sia completamente diversa dalle precedenti: gli oggetti, le armi e le armature non si troveranno mai nello stesso punto, perciò bisogna sempre avere un piano pronto.

Alla fine però le cose cominceranno ad ingranare e in poco tempo vi troverete tra i primi 20 se non addirittura tra i primi dieci. Ed è qui che entra in gioco questa guida che vi aiuterà a portare il vostro personaggio a livelli alti offrendo alcune delle migliori strategie per vincere in PlayerUnknown’s Battlegrounds.

Oltre a questa guida, vi consigliamo di leggere i nostri nove consigli per combattere, sopravvivere e dominare nei match.

playerunknowns_battlegrounds_promo_screen_2-1152x649

Arrivare alla fine del gioco

Il primo passo per vincere una partita è di mettervi in una posizione in cui vincere è almeno possibile. Essere bravi a PUBG non è una scienza, ma ci sono alcuni modi infallibili per aumentare le possibilità di vittoria.

Per i principianti, quasi tutti i giocatori di successo si prendono il tempo di pianificare la giocata. I consigli che possiamo darvi sono: guardare in entrambe le direzioni quando si attraversa la strada e controllate ogni angolo prima di muovervi all’aperto. Infine, non meno importante, prestate attenzione ad eventuali passi vicino a voi.

Nella maggior parte dei casi potete semplicemente aspettare che i giocatori si uccidano a vicenda fino a quando non sarete costretti a far fuoco per sopravvivere. Essere un fantasma è una strategia piuttosto utile in PUBG.

Come sopravvivere al campo energetico mortale

Una volta che vi sarete presi il tempo che vi occorre, vi renderete presto conto che gli altri giocatori potrebbero non essere il problema principale. Il nemico più serio infatti può essere il campo energetico mortale che si restringerà attorno a voi.

Un modo efficace per affrontare il campo è quello di stare vicino al bordo e avanzare man mano verso il centro mentre si riduce. Il vantaggio di questa modalità è che avrete le spalle coperte, senza dovervi preoccupare di avere qualcuno alle spalle. Il rovescio della medaglia è che è facile perdere la cognizione del tempo e dell’ambiente circostante ed è un attimo rimanere bloccati nel campo che potrebbe uccidervi lentamente a causa della velocità con cui si muove.

Un’altra strategia è quella di provare ad anticipare la posizione del campo energetico ed iniziare ad accumulare armi ed armature in attesa dell’attacco da parte degli altri giocatori.

playerunknowns_battlegrounds_promo_screen_3-1152x649

Studiate la mappa

Un membro della community, ShatterNL ha svolto un ottimo lavoro nel curare la mappa costantemente aggiornata ed infinitamente utile completa di punti di respawn dei veicoli e delle zone più ricche. Non importa quanto siete esperti del gioco: vi consigliamo di tenere aperta sul pc l’immagine della mappa aggiornata, per avere un punto di riferimento durante le partite.

Trovare il miglior equipaggiamento

Le migliori armi e armature su PUBG cambiano man mano che vengono aggiunti o modificati nuovi elementi. Inoltre molto dipenderà anche dal vostro stile di gioco. Ad alcune persone piace aspettare dietro l’angolo per poi approfittare di un determinato momento, mentre altri vogliono ingaggiare un combattimento a vista.

Indipendentemente dalle armi che preferite, l’aspetto più importante del combattimento in PUBG è il processo decisionale tattico. Ricordatevi che in questo gioco non vince chi spara di più. Bisogna pianificare qualsiasi mossa e giocare d’astuzia.

Solo vs Duo vs Squad

Ci sono tre diversi modi di giocare a PUBG: Solo, Duo e Squad. Nella modalità Solo sarete ovviamente solo voi a giocare contro gli altri, mentre in Duo avrete un partner. La modalità Squad supporta fino a quattro giocatori. La cosa bella del giocare con altre persone non è solo la possibilità di sopravvivere perché potete lavorare assieme ad altri, ma significa vincere come una squadra.

La maggior parte delle persone ottiene le prime vittorie giocando in Duo o in Squad, perché è possibile cooperare ed aumentare la propria efficacia come squadra. Passare alla modalità Solo può essere l’obiettivo finale per la maggior parte dei giocatori.

La più grande differenza nella modalità Solo è che non potete fare affidamento su nessun altro per individuare i nemici provenienti da angoli che non potete coprire, così dovete sempre essere in allerta. In conclusione, l’unico modo per aumentare la percentuale di sopravvivenza è stare all’erta e aspettare il momento giusto per colpire.

Vi ricordiamo il link alla nostra precedente guida: nove consigli per combattere, sopravvivere e dominare nei match.

Comments

Headlines

Bluehole

Playerunknown's Battlegrounds

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com