Call of Salveenee: durante “La Zanzara” di Cruciani l’ideatore difende la sua creatura dalle accuse di nazismo

By Stefano Paglia, mercoledì, 6 dicembre 2017 08:56 GMT

Attenzione: il podcast della trasmissione che trovate qui sotto contiene linguaggio NSFW. Non ascoltatelo mentre siete sul posto di lavoro.

bandiera-neonazista-call-of-salveenee

Come vi abbiamo riportato pochi giorni fa, in un recente video articolo pubblicato su Repubblica.it, un poster del videogioco satirico Call of Salveenee ispirato al politico Matteo Salvini, che si trovava per puro caso vicino ad una bandiera neonazista all’interno di una caserma, è stato completamente travisato, venendo associato al nazismo.

Marco Alfieri, l’ideatore e sviluppatore di Call of Salveenee, è intervenuto durante la trasmissione La Zanzara di Giuseppe Cruciani per difendere la sua creatura dalle accuse di essere un prodotto che incita al nazismo, a suo avviso dilagate sui social network.

Da qui potrete ascoltare il podcast della puntata, l’intervento di Alfieri inizia a 61:56 e non dura molto visto che pochi minuti dopo lo sviluppatore viene “gentilmente” allontanato dal programma.

In ogni caso il militare che ha esposto il poster di Call of Salveenne in caserma ha comunque commesso un infrazione, come riportato da Huffington Post, violando l’articolo 1483 che vieta “di svolgere propaganda politica quando sono alternativamente o contemporaneamente in servizio, in luoghi militari, in uniforme, oppure quando si qualifichino come militari”, e violando l’art. 423 del Regolamento dell’Arma per “comportamento lesivo del prestigio personale e dell’Istituzione”.

Comments

Headlines

Call Of Salveenee

La Zanzara

Nazismo

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com