Videogiochi che aiutano a relazionarsi con i propri genitori in uno degli ultimi episodi di I Padriterni, trasmissione radiofonica di Radio24

By Giovanni Panzano, lunedì, 4 dicembre 2017 16:56 GMT

Finalmente un esempio positivo dell’utilizzo dei videogiochi nella crescita dei propri figli.

shutterstock_302730485 computer game

Il mondo dei videogiocatori è spesso vittima di disinformazione da parte della stampa generalista e di altre figure ancora aggrappate a falsi miti.

Solo negli ultimi giorni abbiamo infatti visto la reazione di Giovanni Malagò nel corso di un’intervista a Che Tempo Che Fa al possibile ingresso dei videogiochi alle olimpiadi, riducendo tutta la situazione ad una “barzelletta” oppure il poster di Call of Salveenee scambiato per un manifesto che incita al nazismo.

Per fortuna c’è ancora chi cerca di fare informazione nel modo giusto e, tra questi, c’è il programma radiofonico di Radio24 intitolato I Padriterni, che racconta di storie tra padri e figli.

In una recente puntata si è proprio parlato di videogiochi e della loro possibile utilità nel creare un legame tra i genitori e i propri figli.

Fra gli ospiti di questo episodio possiamo trovare Claudio Villa e suo figlio Marco Villa, entrambi fumettisti, e Stefano Triberti, docente di psicologia e coautore di “Psicologia dei videogiochi”.

L’avete già ascoltato?

Comments

Headlines

Che Tempo Che Fa

Cio

Claudio Villa

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com