Vale la pena comprare Xbox One X con un televisore Full HD a 1080p?

By Luca Forte, venerdì, 3 novembre 2017 08:01 GMT

La scelta potrebbe essere scontata per chi possiede un televisore 4K.

Diamo per scontato che per tutti coloro che possiedono un’Xbox One e un pannello 4K l’acquisto di una Xbox One X sia obbligatorio o quasi. La nuova console di Microsoft, infatti, consentirà di sfruttare al meglio le caratteristiche di queste nuove TV, aumentando la risoluzione di base di tutti i giochi più recenti e di quelli futuri, così da avere una grafica più pulita e definita, con meno scalettature e un pieno supporto alla più ampia gamma cromatica garantita dall’HDR. Alcuni televisori riescono a rielaborare in maniera piuttosto efficiente le immagini a 1080p, ma è ovvio che i risultati migliori si ottengono generando nativamente le immagini a quelle risoluzioni.

Quello che a mio avviso è più interessante scoprire è se una console così performante -e costosa- possa avere una sua utilità anche se agganciata ai vecchi televisori FullHD o a uno dei tanti, ottimi monitor da gaming che per via delle dimensioni o dei tempi di risposta, come la serie CHG70 di Samsung, preferiscono offrire risoluzioni minori pur di garantire prestazioni degne di nota. Tra questi prodotti annoveriamo anche i monitor a 1440p, un taglio piuttosto diffuso su PC e supportato nativamente da Xbox One X.

PS4 Pro riesce a garantire aumenti di prestazioni sensibilmente avvertibili nella maggior parte dei giochi non supportati direttamente dagli sviluppatori grazie alla modalità Boost. Attivando questa opzione il sistema operativo della console sfrutta la maggiore potenza della versione Pro per avere un framerate più stabile e tempi di caricamento più veloci. Xbox One X dovrebbe offrire i medesimi miglioramenti senza il bisogno di attivare nessuna modalità specifica, rendendo più stabile la fluttuazione dei fotogrammi sui titoli più pesanti e garantendo tempi di caricamento più veloci che su One normale.

xbox-one-x

Ho personalmente testato diversi giochi non supportati (o che ancora non lo erano) ufficialmente ottenendo risultati talvolta notevoli, come nel caso di XCOM 2: War of the Chosen decisamente più stabile che in passato, persino più pulito e veloce a caricare le diverse fasi del gameplay. In Battlefield 1, invece, tutto sembra piuttosto simile, anche se la versione Xbox One X si fa preferire per qualche texture più brillante. Cities Skyline forse non è il gioco più sexy delle lineup Xbox, ma di notte e con città grandi metteva in difficoltà la console. Su Xbox One X gira in maniera decisamente più fluida e la simulazione mette alla frusta l’hardware in maniera molto più sporadica. Generalmente, però, a questo punto dell’anno le differenze sembrano minime, ma attendiamo che venga stilata una casistica più approfondita sui diversi giochi sperimentati. Questo perché in alcune occasioni, parliamo di FIFA in particolare, non è avvertibile nessun cambio particolare, parliamo sempre della versione FullHD, nonostante la dicitura Xbox One X Enhanced.

Su questa categoria di prodotti, ovvero quelli ristudiati per sfruttare le caratteristiche della console, la situazione è decisamente diversa. Per migliorare la resa grafica su pannelli 1080p, Microsoft ha pensato di applicare il Supersamplig, una tecnica utilizzata solitamente su PC che consente di minimizzare gli effetti dell’anti-aliasing e di rendere le scene più ricche di dettagli. Questo calcolando un gioco ad una risoluzione superiore per poi adattarlo alle dimensioni minori dello schermo.

In questo modo i giochi Enhanced su pannelli Full HD assumono un altro volto rispetto alla versione Xbox One. Innanzitutto la risoluzione passa dai 900p dinamici solitamente utilizzati sul modello di base ai 1080p stabili garantiti da Xbox One X. In più la console è in grado di generare effetti volumetrici più complessi e gestire texture più dettagliate.

Gears of War 4, Titanfall 2 e Destiny 2 sono esperienze visivamente molto più gratificanti su Xbox One X anche a 1080p, nonostante il cuore del gioco non cambi di una virgola, dato che il framerate deve per forza di cose adattarsi a quello delle versioni di base, non potendo concedere vantaggi ai possessori di una versione della console rispetto agli altri.

A questa lista di giochi, qui potete trovare tutti i titoli disponibili o in dirittura di arrivo, si aggiungono “classici” come Halo 5, Quantum Break e Halo 3 in versione Xbox 360. A sorpresa The Elder Scrolls 3: Morrowind per la prima Xbox otterrà una simile patch che attiva l’HDR e i 4K, portando benefici anche alla versione Full HD.

Per quanto riguarda le app, Xbox One X è semplicemente più veloce a elaborare il segnale video di Netflix, Amazon Video o NBA, mentre la qualità delle clip registrate dipende dalla risoluzione nativa del gioco. In altre parole in 1080p verranno fuori clip in 1080p.

In definitiva dunque, Xbox One X ha migliorato la mia esperienza ludica anche non disponendo di un pannello in 4K. Lo spettro dei miglioramenti va dal risibile di alcuni prodotti all’eccellente di alcune versioni Enhanced. Giochi come Call of Duty: WWII (qui la nostra recensione), Destiny e il prossimo Star Wars Battlefront saranno decisamente più belli e fluidi su Xbox One X, non importa che siate possessori o meno di un pannello 4K.

xbox-one-x_xboxone-8383

Quindi se la domanda è “Si nota la differenza tra il giocare su Xbox One S e One X su di un pannello Full HD?” la risposta nella maggior parte dai casi è decisamente sì. Se è “vale la pena comprare Xbox One X se possiedo un televisore in 4K?” la risposta è la medesima. Ma se il dubbio è “vale la pena spendere adesso 500 euro per una console che alla fine fa “solamente” girare meglio i giochi che già possiedo?”, allora forse è meglio aspettare ancora un po’, in attesa dell’arrivo di un numero maggiore di prodotti Enhanced, ma soprattutto di un’esclusiva di peso, in grado di esaltare l’eccellente lavoro ingegneristico svolto da Microsoft.

Comments

Headlines

Recensione

Review

Xbox One X

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com