Lo studio britannico The Chinese Room, creatore di Everybody’s Gone to the Rapture, sta licenziando il suo staff

By Claudia Marchetto, lunedì, 25 settembre 2017 11:35 GMT

Dopo dieci anni di sviluppo di titoli, lo studio chiude i battenti.

The_Chinese_Room_logo

The Chinese Room, lo studio di sviluppo britannico famoso per giochi come Everybody’s Gone to the Rapture e Dear Esther ha dichiarato oggi di stare per licenziare tutto il suo staff.

Il co-fondatore Dan Pinchbeck ha scritto un lungo post sul blog del sito, spiegando che questa chiusura temporanea era già stata programmata per l’inizio di quest’anno. Pinchbeck ha dichiarato che i motivi della chiusura sono molti, tra cui problemi finanziari e di salute. Pinchbeck scrive: “per tagliare corto, le pressioni finanziarie, cercare di mantenere il team coeso, lo stress dello sviluppo e i vari problemi di salute, hanno reso tutto questo insostenibile. Era il momento di fare una pausa, ricaricare le batterie e pensare bene al futuro“.

The Chinese Room stava lavorando su due giochi, The 13th Interior e Little Orpheus, ma Pinchbeck ha rassicurato i fan dichiarando che i due titoli saranno portati a termine.

Il co-fondatore finisce con una nota che lascia ben sperare: “è la fine di The Chinese Room? No, non credo. E’ solo la fine di un capitolo e speriamo che voi tutti avrete la pazienza di aspettare cosa succederà nel prossimo“.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com