Lo studio britannico The Chinese Room, creatore di Everybody’s Gone to the Rapture, sta licenziando il suo staff

By Claudia Marchetto, lunedì, 25 settembre 2017 11:35 GMT

Dopo dieci anni di sviluppo di titoli, lo studio chiude i battenti.

The_Chinese_Room_logo

The Chinese Room, lo studio di sviluppo britannico famoso per giochi come Everybody’s Gone to the Rapture e Dear Esther ha dichiarato oggi di stare per licenziare tutto il suo staff.

Il co-fondatore Dan Pinchbeck ha scritto un lungo post sul blog del sito, spiegando che questa chiusura temporanea era già stata programmata per l’inizio di quest’anno. Pinchbeck ha dichiarato che i motivi della chiusura sono molti, tra cui problemi finanziari e di salute. Pinchbeck scrive: “per tagliare corto, le pressioni finanziarie, cercare di mantenere il team coeso, lo stress dello sviluppo e i vari problemi di salute, hanno reso tutto questo insostenibile. Era il momento di fare una pausa, ricaricare le batterie e pensare bene al futuro“.

The Chinese Room stava lavorando su due giochi, The 13th Interior e Little Orpheus, ma Pinchbeck ha rassicurato i fan dichiarando che i due titoli saranno portati a termine.

Il co-fondatore finisce con una nota che lascia ben sperare: “è la fine di The Chinese Room? No, non credo. E’ solo la fine di un capitolo e speriamo che voi tutti avrete la pazienza di aspettare cosa succederà nel prossimo“.

Fonte

Comments

Headlines

Dan Pinchbeck

The Chinese Room

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com