Secondo uno studio, mai pubblicato ufficialmente, la pirateria non avrebbe effetti negativi sulle vendite

By Giovanni Panzano, venerdì, 22 settembre 2017 15:26 GMT

Un report di ben 304 pagine sull’argomento.

commissione europea

Nell’ormai lontano 2015 è stato concluso uno studio, finanziato dalla Commissione Europea, in cui si dimostrava come la pirateria, nei videogiochi e in altri campi quali la musica e il cinema, non avesse un grosso impatto sul mercato.

Il risultato, considerato scomodo, è stato quindi messo da parte ed è venuto alla luce solo negli ultimi giorni, quando Julia Reda, membro del Parlamento Europeo rappresentante la Germania, è riuscita a mettere le mani su una copia del documento, pubblicandolo così sul proprio blog.

Secondo lo studio, la pirateria potrebbe addirittura portare ad un aumento delle vendite di un prodotto, mentre in alcuni casi, come i blockbuster cinematografici, potrebbe effettivamente esserci un calo dei ricavi.

Si tratta comunque di dati ormai considerati “vecchi” e, come recita la conclusione dello stesso documento:

“Tendenzialmente, i risultati non mostrano prove certe di danni alle vendite a causa della violazione del copyright. Ciò non significa necessariamente che la pirateria non abbia effetto ma solo che le analisi fatte non provano con sufficiente affidabilità che ci sia un effetto.”

Cosa ne pensate?

Fonte.

Comments

Headlines

Commissione Europea

Julia Reda

Pirateria

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com