Aven Colony e il suo profumo di Utopia – recensione

By Luca Forte, martedì, 25 luglio 2017 10:00 GMT

Un nuovo city builder per Xbox One, PlayStation 4 e PC.

AvenColony (10)

Gli amanti dei city builder, soprattutto quelli che giocano su console, hanno, dopo la scorpacciata con Cities Skyline (ora disponibile anche su PlayStation 4) a possibilità di passare diverse ore nello spazio con Aven Colony. Il gioco, pubblicato da Team 17, ma sviluppato da un piccolo studio texano, vuole provare a mescolare le classiche meccaniche di gioco del genere con l’ambientazione spaziale, dalla quale deriva la necessità di fornire ai propri coloni l’acqua, il cibo e l’aria per sopravvivere alle condizioni ostili della luna di Aven.

Le differenze con i più celebri colleghi non è solo nell’ambientazione, ma anche nel fatto che Aven Colony punta più sulla fase gestionale e di crescita della propria colonia che sul disegno e sulla bellezza della città stessa. Il sistema di costruzione, infatti, non è libero, mai nuovi edifici, non importa che siano turbine eoliche o sierre spaziali, andranno posizionati su di una griglia quadrata.

Questo smorza le velleità compositive dei novelli Le Corbusier, ma renderà più semplice la gestione della crescita dell’insediamento, soprattutto nel caso in cui si stia giocando con il pad. Inoltre, per fare in modo che le persone e le risorse circolino per tutta la vostra colonia, basterà collegare il vecchio edificio con i nuovi tramite un corridoio.

AvenColony (6)

Anche il sistema economico simulato è differente. Non ci saranno gli immancabili dollari a definire il successo delle vostre politiche, ma dovrete controllare che diverse risorse siano sempre a disposizione, come il cibo, l’acqua, l’aria e l’elettricità. Inoltre dovrete estrarre e produrre il metallo indispensabile per costruire nuovi edifici e settori dell’insediamento.

Ognuno di essi non solo consumerà diverse risorse per funzionare nella maniera migliore, ma potrebbe modificare le sue prestazioni in base al periodo dell’anno. Una fattoria costa poco, ma in inverno sarà improduttiva. Un discorso analogo potrebbe essere fatto per generatori di energia e altri edifici.in questo modo dovremo programmare la produzione in modo da sopravvivere ai periodi di carestia, sopratutto nel caso in cui questi coincidano con l’arrivo di vermi della sabbia, in pieno stile Dune, e le altre condizioni sfavorevoli di Aven.

AvenColony (2)

Grazie alla miriade di edifici e di variabili da tenere d’occhio il gioco sarà in grado di tenerci occupati a lungo, nonostante non stabilisca nuovi metri di paragone per il genere. l’interfaccia, per esempio, è un po’ troppo macchinosa e decisamente poco bella da vedere, soprattutto su console, e il gameplay sembra procedere un po’ troppo per comparti stagni per garantire l’eccezionale spettro di varianti e variabili dei concorrenti.

Inoltre la poca libertà di costruzione e di stili architettonici limita la creatività di quei giocatori capaci di spremere i concorrenti per ottenere i risultati più stupefacenti.

Aven Colony rimane comunque una buona proposta, consigliata soprattutto per il prezzo vantaggioso e la mancanza di novità di rilievo nell’ultimo periodo.

Comments

Aven Colony

Cities: Skyline

Recensione

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com