30.000 giocatori minacciano di boicottare World of Tanks

By Giovanni Panzano, domenica, 16 luglio 2017 14:08 GMT

Gli utenti in questione provengono tutti dalla Russia. 

world of tanks

Un gruppo di ben 30.000 giocatori di World of Tanks facente parte di svariati clan russi, ha formato una vera e propria associazione, chiamata CONTRAS, che minaccia di boicottare la stagione in corso del gioco targato Wargaming.

Le motivazioni di questa minaccia risiedono nel fatto che, secondo questi utenti, gli sviluppatori non stiano dando il giusto supporto ai clan all’interno del gioco e, cosa più importante, che la modalità Global Map non favorisca le squadre che mettono in atto una strategia.

In risposta a questa vera e propria minaccia da parte della folta schiera di videogiocatori russi, il capo della sede di Minsk di Wargaming, Vyacheslav Makaro, ha dichiarato di essere disponibile non solo a ricevere eventuali suggerimenti sulle modifiche da apportare al gioco via email, ma si è addirittura mostrato disponibile ad un incontro fisico con alcuni giocatori per discutere sul futuro del gioco.

Insomma, non è chiaro come andrà a finire questa situazione, ma va comunque riconosciuto il fatto che Wargaming stia mostrando una grande disponibilità verso la community, che probabilmente eviterà di boicottare il gioco.

Vi ricordiamo che proprio ieri è arrivata la notizia di un accordo tra Wargaming e Warner Bros. per l’inserimento di contenuti legati alla pellicola Dunkirk in diversi giochi della software house.

Cosa ne pensate?

 

Fonte.

Comments

Headlines

Contras

Vyacheslav Makaro

Wargaming

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com