Hideki Kamiya a ruota libera sul caso Scalebound: la mia salute mentale non c’entra niente!

mercoledì, 11 gennaio 2017 09:48 GMT By Alessandro Arndt Mucchi

Scalebound è stato cancellato come sapete, ma cosa ne pensa Hideki Kamiya? Il designer nipponico dice la sua in una serie di cinguettii su Twitter.

Il duro colpo per tutti i possessori di Xbox One continua a tenere banco e oggi, dopo che ieri è arrivata la dichiarazione ufficiale di Phil Spencer di Xbox, ci pensa il diretto interessato a riaccendere la polemica.

Con una serie di cinguettii su Twitter, Hideki Kamiya rivela il suo punto di vista sulla cancellazione di Scalebound. Eccoli di seguito.

Come probabilmente già sapete, Scalebound è stato putroppo cancellato. Mi dispiace molto per chi lo aspettava.”

“Mi dispiace darvi una notizia così brutta all’inizio dell’anno. Tutto quello che posso fare è promettervi di continuare a sviluppare bei giochi.”

“Lavorerò durissimo per non deludervi più come ora, quindi spero che continuiate a seguirci in futuro.”

Poi Kamiya chiude con una precisazione sulla sua salute mentale, nelle scorse ore messa in discussione da alcuni rumor:

“E… avrei preso una pausa a causa della mia salute mentale? …Io?! Non esiste.”

Insomma, Kamiya è piuttosto chiaro, sta bene, e l’impressione è che il caso Scalebound sia ancora ben lontano dall’essere chiuso.

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com