PaRappa The Rapper Remastered – Recensione

martedì, 11 aprile 2017 10:04 GMT By Ruggiero

PaRappa The Rapper 3

Sono sempre di più i titoli del passato che arrivano sulle nuove console in veste rinnovata. Crash Bandicoot è uno degli esempi più fulgidi di questo concetto, ma oggi siamo qui per parlarvi di un’altra delle mascotte storiche della cara vecchia PlayStation One: PaRappa The Rapper.

Sviluppato dalla NanaOn-Sha, PaRappa The Rapper arriva su PS One nel lontano 1996. Si tratta di uno dei primi veri videogiochi musicali (o Rhythm game) mai creati, riuscito a contraddistinguersi per uno stile grafico unico, una trama scanzonata e delle tracce molto orecchiabili.

Dimenticate quindi i vari Rock Band o Guitar Hero e fate spazio a PaRappa.

PaRappa The Rapper segue le vicende dell’omonimo protagonista, ovvero un cane con la passione per il rap e una cotta per la corteggiatissima margherita Sunny Funny, le cui attenzioni sono invece rivolte a Joe Chin.

Essendo un videogioco musicale non c’è da aspettarsi chissà quale complessità a livello di meccaniche, tuttavia questo titolo può regalare qualche ora di sano divertimento se si parte senza aspettative troppo grandi.

Il gameplay è molto basico. A delle brevi cutscenes introduttive seguono le sessioni di gioco vere e proprie, in cui ci troveremo a dover premere tasti a tempo di musica per completare la canzone di turno e il conseguente percorso del nostro PaRappa.

parappa the rapper 4

Ma passiamo invece ai punti salienti dell’analisi tecnica di questa remastered edition.

PaRappa The Rapper Remastered si presenta ai possessori di PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro con un comparto audio/video all’altezza delle aspettative; questa nuova iterazione supporta infatti la risoluzione 1080p su PlayStation 4 e il 4K su PlayStation 4 Pro, con in più un sonoro completamente rimasterizzato, almeno per quanto riguarda il gameplay effettivo.

Le fasi di gioco sono più colorate e belle che mai, e la pulizia generale delle texture e degli ambienti rende il tutto ancora più godibile.

Gameplay a parte, però, questa Remastered sembra fatta a metà, dal momento che le cutscenes presenti sono le stesse della versione PlayStation One, ed è inutile dire che il contrasto tra “vecchio” e “nuovo” è troppo forte. Rimane quindi un forte interrogativo sul motivo che ha spinto il team di sviluppo a ignorare le cutscenes, parte importante della narrazione.

PaRappa The Rapper Remastered supporta anche la funzione di vibrazione e i trofei, nel caso in cui qualcuno volesse cimentarsi nell’ardua sfida di ottenere i punteggi più alti nel gioco e sbloccare degli achievement da mostrare agli amici.

PaRappa The Rapper

PaRappa ci insegna che “crederci” è la chiave per il successo, ma il momento in cui il giocatore inizia a perdere fiducia è proprio durante le fasi di gameplay.

La bellezza e la pulizia di questa riedizione sono accompagnate da un input lag che rovina decisamente tutti i tentativi di raggiungere un punteggio medio-alto, e l’assenza di opzioni di assistenza per questo tipo di problemi non aiuta di certo.

Come già detto, il gioco riesce a divertire, ma andando avanti con gli stage subentrerà un certo livello di frustrazione a causa della latenza del gioco, e le vostre abilità, spiace dirlo, non sempre riusciranno a farvi giustizia.

Oltre questo, il titolo non presenta nuove modalità o livelli di sfida, e può quindi sembrare scarno al primo impatto; in tal senso, venderlo in bundle con il secondo capitolo avrebbe aiutato parecchio le vendite e avrebbe alzato la longevità e l’appeal del prodotto.

PaRappa The Rapper

PaRappa The Rapper Remastered, in definitiva, è una riedizione discreta di un titolo invecchiato male, aiutata dal basso prezzo di vendita, soli 14,99 euro. Il lavoro svolto con il comparto tecnico è ottimo, ma il senso di incompletezza che accompagna questo titolo a causa dell’impiego delle vecchie cutscenes spezza un po’ il tutto.

Una maggiore attenzione al gameplay non avrebbe guastato, ma ci aspettiamo che il lag sopracitato possa scomparire con dei “probabili” futuri aggiornamenti.

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com