La Cina non consente l’arrivo di Pokemon GO, ritenuto dal governo “troppo pericoloso”

By Marcello Ruina, martedì, 10 gennaio 2017 18:05 GMT

I giocatori cinesi potrebbero non riuscire ad “acchiapparli tutti”.

pokemon-go-server-offline

Brutte notizie per la popolazione cinese ansiosa di giocare a Pokémon GO, il titolo mobile per catturare i mostriciattoli Nintendo.

Secondo un articolo uscito su Reuters, il governo cinese ha infatti deciso di non consentire l’uscita di Pokémon GO o di altri titoli che si appoggiano sulla realtà aumentata, in quanto ritenuti pericolosi per la sicurezza nazionale e l’incolumità delle persone. Il “blocco” all’uscita di questi titoli resterà attivo finchè una commissione apposta non avrà valutato tutti i rischi e i pericoli.

La decisione è stata adottata forse anche in virtù dei numerosi incidenti avvenuti nel mondo, causati dalla disattenzione di certe persone, troppo concentrati sul proprio smartphone per accorgersi di quello che accadeva intorno a loro. Ma per il governo cinese, il pericolo risiede anche nella geo-localizzazione dell’app, che esporrebbe il paese a non meglio identificati “pericoli di sicurezza geografica”. Non dimentichiamo, inoltre, che Pokémon GO si basa sulle mappe Google e Google Maps è attualmente bloccato in terra cinese.

Niantic, la società che ha creato l’app, ha commentato semplicemente dicendo che al momento sono concentrati altrove. È un peccato che il governo cinese veda in Pokémon GO solo qualcosa che crea danni, considerando le cose positive che sono accadute mentre lo si utilizzava.

Comments

Headlines

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookie.
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com